fbpx

LETTINI PER MASSAGGI,QUALI SCEGLIERE?

A parte le mani, lo strumento di cui più  ti avvali nello svolgere massaggi di benessere, è sicuramente il lettino.
Ne esistono diversi tipi, ma nella scelta di quello “giusto”, ti consigliamo di considerare le tue personali esigenze di lavoro. E’ molto importante, quindi, che tu valuti con cura le diverse specifiche di ogni tipo di lettino, perché la riuscita di un buon massaggio dipende anche dal supporto sul quale lo si svolge.

Ad esempio, se pratichi in prevalenza le tecniche olistiche di base o il reiki, potresti orientarti verso un lettino da massaggi che abbia una struttura in legno e poche parti metalliche. Se, invece, lavori a domicilio, sarebbe meglio che tu optassi per un lettino richiudibile e leggero, o, meglio ancora, una sedia ergonomica. E se, infine, hai un centro SPA, probabilmente sarebbe meglio che tu ti rivolga verso l’acquisto di un lettino da massaggi importante e di tipo idraulico.

E’ bene, nella scelta, che tu ponga anche attenzione a determinate caratteristiche del prodotto, quali la solidità dello stesso, la durata della garanzia, il rapporto qualità/prezzo, e la provenienza di fabbricazione.

Vediamo ora insieme, in breve, le differenze tra i modelli:

lettini pieghevoli in legno. Se ne possono trovare di vario genere: con o senza snodi, dotati di accessori e anche regolabili in altezza. Il telaio in legno è ottimale per trattamenti di vario tipo (reiki, massaggi, trattamenti estetici e terapeutici) e garantisce un’ottima stabilità e resistenza. Sul mercato sono facilmente reperibili a prezzi contenuti.
Mentre se scegli quelli più rifiniti nei dettagli (Legno di ottima qualità, robuste cuciture laterali e rifiniture di pregio), ovviamente, si sale un po’ di prezzo.

Lettini in alluminio. La caratteristica di questo tipo di lettini da massaggio è il peso contenuto che li rende piuttosto facili da trasportare, però hanno una minore stabilità rispetto a quelli in legno. In commercio se ne trovano di misure diverse e regolabili in altezza. Il costo è simile a quelli in legno.

Lettini idraulici. Ce ne sono di due tipi: quelli usati per la fisioterapia (dalle forme un pochino più spigolose e dall’aspetto statico) e quelli rivolti a trattamenti estetici (che, invece, possono essere considerati parte dell’arredamento). Questi ultimi, certamente più adatti ai massaggi olistici, sono di solito in legno e con braccioli mobili. Per ambedue i modelli, altezza, inclinazione e regolazione degli snodi sono gestite da un apparato idraulico sicuro e silenzioso. Anche per i lettini idraulici può variare l’ingombro. I prezzi sono in questo caso, un po’ più onerosi.

Tu che idea hai di lettino massaggi? Quale hai scelto? Hai avuto modo di confrontare varie tipologie? Facci sapere cosa ne pensi commentando l’articolo qui sotto.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Sofia Rosa Pompelmo ha detto:

    Ciao anche io come Susanna credo che i lettini in legno abbiano una marcia in più. Mi sembrano più stabili ed è un materiale che preferisco onestamente. Da un po’ di tempo con le mie colleghe stavamo valutando l’acquisto di nuova attrezzatura e abbiamo scoperto questo sito che vende lettini massaggio. Le recensioni sono buone, ma volevo sapere se qualcuno di voi li ha mai provati.
    Questo il link della pagina di san marco lettini massaggio: http://www.grupposanmarco.eu/massaggio-professionale-c-173/lettini-massaggio-c-174

  2. Webb ha detto:

    Grazie mille per questa guida davvero molto chiara! Secondo te questo è un buon lettino per massaggi ??http://www.brichome.it/prodotti/lettino-per-massaggi-blu/

  3. Susanna ha detto:

    Ottimi consigli. Io trovo che quelli in legno siano assolutamente superiori, non solo per una questione estetica ma anche per le speciali proprietà di benessere che il materiale è in grado di evocare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =