fbpx

OLII AROMATICI PER MASSAGIARE? USARLI IN MANIERA MOLTO OCULATA

Una delle cose alla quale l’operatore olistico dovrà sicuramente prestare molta attenzione, è sicuramente L’USO DEGLI OLII AROMATICI DURANTE IL MASSAGGIO.

Questo perché essi, essendo fatti con erbe o piante, possono reagire male con la pelle di un cliente allergico o particolarmente sensibile a un determinato tipo. Di olii essenziali ce ne sono tantissimi e dalle propietà più svariate: distensive, tonificanti, rilassanti ecc… Quindi sono giustamente molto usati. Tuttavia per una corretta procedura bisogna sempre testare se il cliente sia predisposto a beneficiarne. Quando si compila la scheda conoscitiva quindi chiedere sempre al cliente se soffre di una qualsiasi allergia ad un fiore, pianta, erba e frutto.

Se si, scartare a priori determinare olii. Se invece è ignaro riguardo ad eventuali allergie, una volta che abbia scelto un particolare tipo di olio, l’operatore dovrà agire così: ne spalma un pochino su un polso e attende circa 20 minuti di tempo. Se escono bollicine o reazioni cutanee anomale, allora probabilmente sarà allergico a quel tipo di sostanza.

Questo metodo, insegnato in tantissimi corsi di massaggio, risulta essere molto efficace quindi tenetelo a mente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − nove =