fbpx

TUTELA LEGALE DELL’OPERATORE OLISTICO: LA SCHEDA CONOSCITIVA

Una persona, come saprai, deve essere sana fisicamente per usufruire di un massaggio,tuttavia può capitare che il cliente stesso abbia qualche patologia di ignara conoscenza e questa interferisca proprio con massaggio, facendolo sentire male e mandandoti nei casini. Tu con una scheda conoscitiva, farai delle domande al cliente per capire se è portato a “subire” il massaggio e la farai firmare.
Se in base alle risposte attesti che il cliente può usufruire del servizio, allora lo effettui. E se capita che purtroppo il cliente si senta male perché non sapeva magari, di avere un problema cardiaco, sarà proprio quella scheda ad attestare che ne tu e ne il cliente sapevate del problema.
Ora sia tu che io sappiamo che se fai un massaggio e il cliente si sente male, tu comunque un procedimento avviato dalla giustizia lo dovrai affrontare, ovvio, e nel mentre non potrai più massaggiare fino alla conclusioni delle indagini. Ma almeno così potrai avere una prova concreta della tua buonafede e anche della buonafede del cliente. Poi ovviamente, come vuole la legge in questi casi, saranno le indagini a carattere medico ad accertare la tua eventuale noncuranza.
Tuttavia la scheda conoscitiva firmata da te e il cliente, ti aiuterà molto poiché è l’unica prova reale e concreta che tu puoi avere contro ogni probabile causa al quale potrai intercorrere (spero sempre di no comunque e per questo ti faccio tanti auguri di una felice e tranquilla vita lavorativa da massaggiatore). Ma la domanda è: come si fa la scheda conoscitiva? Te lo insegnano ai corsi, e quindi ti insegnano più o meno le domande basilari e fondamentali da fare al cliente. Ma in base alle conoscenze che accumulo giorno dopo giorno, posso dirti che non te la puoi creare da solo o portare un semplice foglio stampato al cliente.
Recati quindi da un avvocato e saprà sicuramente darti la giusta dimensione della situazione e saprà darti una mano nella creazione di un foglio specializzato per ogni massaggio che effettuerai. Concludo dicendo che molto presto riaffronterò questo argomento, tempo di parlare bene di questa questione, con diversi miei amici avvocati.
Questi sono i 5 punti fondamentali che devi tenere a mete se vuoi diventare un professionista del massaggio,anche se alcuni possono farti paura e crearti dei problemi e paure, sappi che solo affrontandoli come faccio io in questo blog, potrai risolverli! Non bisogna nascondere la realtà cioè che ogni operatore olistico usando le proprie mani sul corpo del cliente, può recare lui un danno (anche se siano in buonafede tutti e due) .quindi è mio e tuo compito, quello di sapere tutto e dico tutto sull’aspetto legale di questa amabile fantastica e purtroppo controversa professione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =