fbpx

PARTITA IVA,QUANDO APRIRLA?

 E’ corretto dire subito, che se si vuole intraprendere una carriera da operatore olistico di benessere professionista, e per professionista intendiamo con partita iva, è bene sapere quando questa possa aprire.

Uno non si può aprire una partita iva così allo sbaraglio, affidandosi alle semplici nozioni come: “il codice ateco utilizzato ormai da tempo è questo in tutta Italia, quindi io posso lavorare in autonomia”, oppure “c’è l’inquadramento inps, quindi è tutto ok, posso aprire la mia posizione fiscale da professionista.

NON E’ COSI’.

E questo perché? Semplicemente perché abbiamo appurato ormai da tempo, con un’enorme esperienza sul campo, che non si può essere operatori di massaggi di benessere autonomi se esistono normative regionali locali che vietino il lavoro dell’operatore di massaggi di benessere se non si è o estetiste o fisioterapisti!

E questo si appura chiedendo,chiedendo e ancora chiedendo agli enti che già da tempo abbiamo selezionato: ASL DI COMPETENZA TERRITORIALE (quella nel quale rientra la propria zona di residenza per capirci), COMUNE DI RESIDENZA.

Bisogna scovare se nei meandri delle leggi comunali e regionali, esista il minimo divieto.

Ma la cosa bella è che se non ci si informa, molte volte si può andare tranquillamente ad aprire la propria partita iva e scoprire solo dopo che non si poteva.

Questo accade per vari motivi. Uno su tutti è che diamo troppa fiducia ai commercialisti, quando forse neanche loro sono così esperti sul campo, Devono informarsi pure loro e sottolineiamo che delegare questa acquisizione di informazioni ai commercialisti costa anche soldi in più. Se non gliela chiediamo, neppure approfondiscono e quindi ci si può ritrovare ad avere una partita iva e le spese inerenti ad essa, quando neanche si ha il permesso di lavorare.

Se esistono zone in cui il massaggio di benessere non può assolutamente essere fatto da operatori di benessere, proprio perché non sono riconosciuti a livello statale, allora ci si può trovare anche nei guai.

BISOGNA STARE ATTENTI!

E’ dovere di tutti coloro che vogliono aprirsi la propria partita iva sapere in anticipo tutto quello che si deve fare per essere in regola, se no si chiude subito. Poi ci sono anche casi di persone che hanno avuto tutti i nulla osta e tutti i chiarimenti necessari ricevendo un bel: “SI PUOI APRIRE UN CENTRO DI MASSAGGI DI BENESSERE”, però poi dopo qualche settimana si sentono dire: “E NO, SCUSACI TANTO MA C’E’STATO UN ERRORE, QUI SI DEVE CHIUDERE TUTTO, CI DISPIACE MA ABBIAMO TROVATO UNA NORMATIVA CHE DICE CHE NON SI PUO'”. E li chiudi comunque, ma non è colpa tua.

L’informazione è tutto nella vita e in questo campo non si smette mai di imparare!

Grazie della lettura

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 2 =