fbpx

ALIQUOTA GESTIONE SEPARATA INPS 2015? E’ DEL 30,72 %

Con questo breve ma utilissimo articolo, vogliamo informare tutti i massaggiatori che hanno aperto un’attività, o che la vogliono aprire nel 2015, e che per forza di cose rientrano nella gestione separata INPS, che l’aliquota è salita dal 27,72 % al 30,72%

Come già sapevamo, l’aliquota del 27,72 % era relativa soprattutto all’anno 2013, e già nel 2014 era aumentata di un punto in percentuale. tuttavia dopo varie proteste delle associazioni di categoria, a difesa dei liberi professionisti, era stato scongiurato l’aumento e quindi anche per il 2014 è rimasta proprio al 27,72 %.

Ma stavolta è aumentata di ulteriori 2 punti, quindi anche i massaggiatori iscritti alla gestione separata INPS, dovranno versare il 30,72% del proprio reddito annuo, per vedersi accreditati 12 mesi di contributi previdenziali.

Noi di Massaggi & Lavoro, al di la delle motivazioni che possano celarsi dietro questo aumento, non possiamo che pronunciarsi a sfavore di questo aumento.

Anche per i regimi più convenienti, vedi il nuovo regime fiscale forfettario 2015, o il regime ex minimi, ancora in vigore solo per chi ne ha usufruito fino ad ora, questa tassa risulta essere la più onerosa da sostenere.

Quasi 1/3 del proprio reddito netto va a finire così in contributi previdenziali e non è una facile situazione per tutti quei massaggiatori che hanno un’attività o intendono averla.

Vediamo se ci sarà un’evoluzione a tal proposito e non esiteremo a comunicarlo qui nel blog.

Grazie a tutti!

Massaggi & Lavoro

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 20 Gennaio 2015

    […] caso dell’abolizione del regime dei minimi e successive modificazioni, o nel caso dell’aumento dell’aliquota contributiva per chi si iscrive alla gestione separata INPS. Però ci sono anche introduzioni positive di rilievo, che vanno ad aiutare tantissime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − undici =