fbpx

L’INFORMAZIONE E’ IL PRIMO PASSO PER UN AMBIENTE DI LAVORO SANO E SICURO

La creazione di condizioni di lavoro sicure ed igieniche, ed il miglioramento continuo di tali condizioni, è una questione che dovrebbe essere di primaria importanza per ognuno di noi.

La sicurezza e la salute nell’ambiente di lavoro, sono un obbligo ma anche un diritto di tutti i cittadini, oltre che, una componente di continua discussione all’interno della politica sociale dell’Unione Europea.

E, ovviamente, questa non è solo una questione di leggi e normative, bensì si tratta anche, e soprattutto, di una preoccupazione nei confronti degli individui, con l’obiettivo di ottenere condizioni di lavoro sane e sicure, e ridurre drasticamente incidenti ed infortuni, sia per i lavoratori stessi, sia per i consumatori.

E’ doveroso, pertanto, far si che venga raggiunto anche un miglioramento in materia di informazione  in riguardo alla presa di coscienza sui rischi, da parte di tutti.

In particolar modo, essa deve attuarsi, mediante la formazione: sia nelle sedi di istruzione scolastica (primaria e secondaria), sia in quelle di addestramento formativo, sia anche sul luogo di lavoro stesso.

L’Unione Europea, grazie alle nuove normative in merito, ha decretato, infatti, che i datori di lavoro, sono obbligati a fornire ai propri dipendenti, la giusta preparazione in materia di igiene e sicurezza. 

Questo affinché i futuri lavoratori, gli operatori olistici nel nostro caso particolare, siano adeguatamente formati in riguardo alle competenze professionali circa le metodologie da adottare per eseguire in maniera sicura, il proprio lavoro, e ridurre, così, i rischi al minimo.
Essendoci sensibilizzati sull’argomento, anche noi di massaggielavoro abbiamo pensato fosse necessario, oltre che opportuno, divulgare la giusta informazione al proposito, ed è quindi stato realizzato un e-book interamente dedicato all’igiene ed alla sicurezza per gli operatori di massaggi.

Consigliamo pertanto a tutti di leggerlo, convinti che questo sia un passo importante verso la tutela di chi opera nel mondo del benessere.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 16 =