fbpx

HAI LETTO L’EBOOK? DICCI COSA NE PENSI

Sono passati più di 8 mesi dal primo giorno di pubblicazione del nostro famoso e-book
“LAVORARE COME OPERATORE OLISTICO PROFESSIONISTA DEL MASSAGGIO DI BENESSERE
NORMATIVA FISCALE 2012 + TUTELA LEGALE”
 e ci consideriamo soddisfatti del lavoro svolto con la stesura di questo manuale, poiché ha aiutato tante persone a capirne di più.  C’è addirittura chi ci dice che ha finalmente capito una volta per tutte la questione legata agli operatori olistici che vogliono aprire una partita iva e lavorare legalmente in Italia nonostante le problematiche legata alla mancanza di un albo ufficiale; e c’è chi ci ha dichiarato apertamente che ha risolto i propri dubbi aprendosi nel breve periodo una partita iva.
Se tu hai acquistato l’e-book,commenta per favore questo articolo e dicci cosa ne pensi, sia in bene che in male, perché potresti aiutare noi a migliorare e soprattutto tante persone a capire bene ciò che la guida ti ha insegnato.
Grazie!

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Staff ha detto:

    Grazie Marcello, le critiche sono sempre costruttive e siamo fieri che ci hai commentato l’articolo. Però secondo noi, non giochiamo troppo a favore dei commercialisti nell’e-book, però li citiamo spesso, perchè in effetti quando ti apri una posizione inps e la partita iva, ti affidi ad un commercialista, qundi ad una persona che sul campo del fisco è preparata. Il fatto che consigliamo di far leggere l’e-book ai propri fiscalisti è perchè anche se sono preparati, potrebbero non aver alcun cliente che sia operatore olistico e quindi devono documentarsi. Il nostro e-book potrebbe essere utile in questi casi. Grazie mille del tuo punto di vista, ci ha fatto enorme piacere. Un grande saluto.

    Lo staff

  2. marcello ha detto:

    NOn male !! Bravi . alcuni consigli pero’: ho fatto leggere il tutto ad una collega dell’asl , anche lei mi ha confermato la veridicita’ della situazione massaggi in italia , mi ha consigliato pero’ di rendere l’e-book piu’ ufficiale nella forma ed evitare alcuni modi di dire troppo…famigliari e evitare pubblicita’ ad assicurazioni . inoltre sarebbe meglio evitare di parlare del settore dei commercialisti come avidi del loro mestiere e basta , loro come altre professioni tirano l’acqua al prorpio mulino……
    ciao da marcello osio sotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + dodici =