fbpx

SGRAVI FISCALI PER CHI ASSUME MASSAGGIATORI NEL 2015

L’ampia legge di stabilità 2015 ha previsto delle penalizzazioni, come abbiamo potuto vedere, come nel caso dell’abolizione del regime dei minimi e successive modificazioni, o nel caso dell’aumento dell’aliquota contributiva per chi si iscrive alla gestione separata INPS. Però ci sono anche introduzioni positive di rilievo, che vanno ad aiutare tantissime persone.

E’ IL CASO DELLE ASSUNZIONI DA PARTE DI AZIENDE PRIVATE

Si parla di aziende private e non di pubblica amministrazione. Ecco di seguito il grande sgravio fiscale che viene attuato dal 1° Gennaio 2015.

Un datore di lavoro, che vuole assumere una persona a tempo indeterminato (nel caso nostro un massaggiatore) ed entro l’anno 2015, ha praticamente il vantaggio di non pagare il 100 % dei contributi previdenziali, spettanti alla persona che si assume, fino ad un massimo di 8.060 €. Della spesa se ne occuperà lo Stato Italiano.

In linea generale questa legge si applica per tutti i lavori, e non prevede sgravi dal punto di vista INAIL. Quindi l’esonero del 100% fino a 8.060 € annui è valida per i soli contributi.

ESISTONO DEI REQUISITI E DELLE LIMITAZIONI

Come tutte le leggi, anche in questa si celano precisi requisiti e delle limitazioni che andrai a scoprire qui di seguito:

– le persone vanno assunto entro il 31 Dicembre del 2015, oltre non si potrà usufruire di questo vantaggio.

– il limite annuo è di 8.060 €, L’eccedenza ovviamente si deve versare

– l’esonero del versamento dei contributi è valida per 36 mesi, e non per sempre.

– l’esonero svelato non si applica per contratti di assunzione diversi da ” a tempo indeterminato”. Quindi sono escluse le collaborazioni coordinate continuative, gli apprendistato e i contratti a tempo determinato.

ANCHE PER LE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO CI SONO FORTI LIMITAZIONI

Vediamole insieme. Chi viene assunto con questa formula non deve assolutamente:

– aver lavorato con un contratto a tempo indeterminato nei 6 mesi precedenti

– essere stato assunto nei precedenti anni con altre formule simili a queste, quindi tramite agevolazioni che hanno portato a sgravi fiscali per il titolare.

– essere già stato assunto dalla stessa azienda che vuole usufruire di questo beneficio, nei 3 mesi precedenti.

LA MANOVRA E’ FINALIZZATA ALL’AUMENTO DELLE ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO,

E’ ovvio che la legge di stabilità, tramite questo beneficio, vuole incentivare le assunzioni a tempo indetemrinato. Quindi per 36 mesi e salvo il rispetto dei requisiti, un titolare di centro benessere, estetico o di massaggi, può assumere un massaggiatore dal 2015, sapendo che per 36 mesi lo Stato si prenderà cura del versamento dei contributi per il dipendente e non il titolare stesso.E questo fino a 8.060 €, una cifra non proprio bassa.

La tassazione previdenziale è comunque molto alta in Italia, quindi si tratta di un notevolo contributo che lo Stato vuole dare agli imprenditori che vogliono assumere personale. Chi vuole assumere un massaggiatore avrà così un notevole risparmio in termini economici!

Se sei un imprenditore del settore massaggi, o del benessere in generale, oppure sei un dipendente in cerca di lavoro, prendi seriamente in considerazione questo articolo e fallo girare ad amici e conoscenti perché si tratta di informazioni importantissime!

Grazie

Massaggi & Lavoro

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 21 Gennaio 2015

    […] Abbiamo pubblicato qualche giorno fa un nuovissimo sgravio fiscale introdotto nel 2015 con il DDL Stabilità e che permette ai titolari di centro massaggi o benessere-estetico, di poter assumere persone a tempo determinato usuf… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =