GESTIONE SEPARATA INPS PER OPERATORI DI MASSAGGI: ALIQUOTA 25,72% PER IL 2017

Una grandissima notizia apre questo 2017 e riguarda tutti gli operatori olistici che hanno aperto partita iva negli scorsi anni, e coloro che la apriranno quest’anno (da liberi professionisti).

Non solo è stato scongiurato l’aumento dei punti percentuale, cosa che ogni anno viene programmata, ma addirittura contrariamente alle attese è tata diminuita di ben 2 punti.

Una piccola boccata di ossigeno che non guasta per tutti gli operatori olistici liberi professionisti che hanno l’obbligo di iscriversi alla gestione separata.

Ovviamente ne approfittiamo per ricordare che questo sgravio non riguarda quegli operatori che per vari motivi si sono iscritti nella gestione artigiani o commercianti dell’Inps, per via dell’iscrizione in C.C.I.A.A.

Facendo due conti si scopre che grazie a questa diminuzione, su un fatturato di 16.000 € si possono risparmiare anche oltre 200 € sulla tassazione INPS, ma di contro c’è che l’imponibile è leggermente più alto (molto poco).

Come sappiamo infatti nel calcolo dell’irpef, anche nel caso del regime forfettario agevolato, vengono sottratti prima i contributi inps e poi dopo su quello che rimane, come imponibile, si applica l’aliquota. Visto che la matematica non è un’opinione viene da se che con il 25,72 %, rispetto al 27,72% si ha un importo minore. Sottraendo un importo minore dallo stesso importo si ha un risultato maggiore e quindi una tassazione Irpef leggermente più alta. Se da una parte risparmi, dall’altra perdi ma nel complesso è molto di più quello che risparmi Facciamo 2 conti veloci di esempio.

IMPONIBILE = 10.000 € – CONTRIBUTI INPS

ESEMPIO 1

(ALIQUOTA PASSATA AL 27,72%) = 27,72% DI 10.000 € = 2.772  €

IMPONIBILE = 10.000 €-2.772 € = 7.228 €

IRPEF = 15% DI 7.228 € = 1.085,02 €

ESEMPIO 2

(ALIQUOTA ATTUALE AL 25,72%) = 25,72% DI 10.000 € = 2.572  € (RISPARMI 200 € DI INPS)

IMPONIBILE = 10.000 €-2.572 € = 7.428 €

IRPEF = 15% DI 7.428 € = 1.114,20 € (RISPETTO A PRIMA PERDI 30 €)

RISPARMIO TOTALE ( 200 € – 30 € ) = 170 €

Concludiamo dicendo che uno dei più grandi vantaggi che da oggi in poi hai (salvo aumenti futuri dell’aliquota) è che al 25,72% di aliquota il minimale è più basso: il minimo garantito annuo, per avere 12 mesi di contributi versati scende da 4.309 € circa a 3.999  €. Rispetto a prima ti servono 300 € in meno per avere 1 anno di contributi accantonati per la tua futura pensione e questa è sicuramente un’ottima notizia.

Grazie

 

You may also like...

3 Responses

  1. nela ha detto:

    Scusa se a me l.LINPS sembra esagerato

  2. giuseppe cherchi ha detto:

    Ma l’irpef per i primi 5 anni non è del 5% anziche del 15%

    • Massaggi e Lavoro ha detto:

      di base è del 15% poi ogni anno ci sono agevolazioni tali che moltissimi usufruiscono della riduzione e quindi hanno 5% per i primi 3-5 anni. ma ai fini del calcolo va bene per noi utilizzare questa senza andare nel dettaglio: è una comodità didattica per far capire cosa comporta la diminuzione di due punti in percentuale dell’aliquota INPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × due =