GESTIONE SEPARATA 2016 PER OPERATORI DI TRATTAMENTI OLISTICI: ALIQUOTA 27,72% MA CON UNA NOVITA’

Come ogni anno, anche questa volta vogliamo dare informazioni sulla gestione separata INPS, che rappresenta la cassa previdenziale esatta per i liberi professionisti “senza albo”, e quindi anche per gli operatori olistici in tecniche di massaggio di benessere naturale.

Anche quest’anno, l’aliquota (percentuale) è rimasta invariata rispetto all’anno scorso: 27,72%. Cosa significa questo?

Innanzitutto che è stato scongiurato l’aumento. Le associazioni di categoria dei liberi professionisti, hanno fatto un ottimo lavoro anche quest’anno, e quindi con l’ultimo DDL Stabilità non si è previsto a quello che fino all’anno scorso, era un aumento dato per certo! Infatti l’aliquota in questione, doveva passare dal 27,72 al 28,72% e aumentare poi al 30,72%.

Ma per una cosa che rimane invariata ce n’è anche una che cambia.

Devi sapere che chi vuole svolgere attività di operatore olistico in tecniche di massaggi di esclusivo benessere se non ha un’altra forma previdenziale, paga il 27,72% (aliquota precedentemente svelata) e quindi paga l’aliquota per intero.

Se invece versa già contributi, magari perché ha già una forma previdenziale sociale, ed è classico per coloro che già sono professionisti appartenenti ad un albo (agenti commercio per esempio), allora non devono versare l’aliquota intera del 27,72%. Questo discorso però vale anche per coloro che invece percepiscono una pensione.

Ed è qui che ci avviciniamo al cambiamento in atto nel 2016: Nel 2015, professionisti che versavano già contributi per un’attività, o che ricevevano pensioni, per l’attività di operatore olistico professionista versavano il 23,50 % del reddito netto come previdenza sociale.

Dal 2016, invece l’aliquota è salita dal 23,50 % al 24,00 %.

Se quindi rientri un una di queste 2 categorie (versi già contributi come commerciante, artigiano o alla tua cassa specifica di categoria, un esempio è l’ENARCASSA), come operatore olistico con p.iva versi il 24,00 % del reddito netto. Al contrario, versi il 27,72% del reddito netto.

Ribadiamo che l’aliquota in essere si applica sul reddito netto.

E concludiamo dicendo che sono rimaste invariate le scadenze di SALDI E ACCONTI, come negli anni precedenti.

Grazie

Massaggi & Lavoro

QUESTO ARGOMENTO, LO SPIEGHIAMO MOLTO DETTAGLIATAMENTE NEL NOSTRO CORSO UNICO IN ITALIA: COME APRIRE UN’ATTIVITA’ DI MASSAGGI BENESSERE NEL 2016-IL MASSAGGIATORE PROFESSIONISTA. 

ANCHE IN VERSIONE CARTACEA CHE PUOI AVERE A CASA TUA IN 48 ORE DA ADESSO

ebook-03cover tridimensionale

LEGGI UN’ANTEPRIMA GRATUITA QUI

You may also like...

1 Response

  1. 15 aprile 2016

    […] Sicuramente una buona notizia, dopo quella della stabilizzazione,almeno per quest’anno, dell’aliquota INPS: SCONGIURATO L’AUMENTO AL 28,72%. L’aliquota rimane al 27,72%. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =